Spese giudiziarie sostenute dal Comune di Veglie dal 1993 al 2009

Per soddisfare le legittime richieste dei lettori dei siti locali , si trasmettono le notizie riguardanti le spese giudiziarie sostenute durante le varie amministrazioni comunali dal 1993 sino ad oggi.

Allegato
spese giudiziarie veglie.rtf

admin – Lun, 11/01/2010 – 15:19

La Democrazia costa

Come ben noto, fu Pericle ad introdurre nella democrazia ateniese , circa 460 A.C., un sistema d’indennità mediante il quale ogni cittadino chiamato ad esercitare funzioni politiche riceveva dallo Stato, per la durata di queste funzioni , il minimo indispensabile al suo sostentamento giornaliero.
Credo che sul principio siamo tutti d’accordo.
Il nostro legislatore ha emanato nel tempo molti provvedimenti legislativi che hanno regolamentato la materia.
Una delle leggi fondamentali del passato è stata la legge 27-12-1985 n. 816 ormai superata dalla legge 267/2000.

admin – Lun, 21/12/2009 – 23:03

Tabella indennità di carica amministratori comunali dal 2006

Si allega una tabella aggiornata rigurdante le indennità di carica degli amministratori comunali che ho elaborato visionando le leggi esistenti allegate alla presente.

Allegati
leggi_indennità_carica.rtf
tabella_indennità_carica.rtf

admin – Sab, 12/12/2009 – 22:02

Richiesta di un nuovo regolamento comunitario per impiantare nuovi vigneti a solo scopo energetico

COMUNE DI VEGLIE
Assessorato all’Ambiente, al Mezzogiorno e alle politiche comunitarie

Prot. n. 13147 Veglie, 12-10-2009

Al Parlamento Europeo Strasburgo
Al Consiglio della Comunità Economica europea Bruxelles
Al Comitato economico e sociale della Cee Bruxelles
Al Comitato delle Regioni Bruxelles
Alla Commissione Agricoltura e Sviluppo rurale Bruxelles
Alla Commissione Ambiente Bruxelles
Al Presidente della Repubblica Roma
Al Presidente del Consiglio dei Ministri Roma
Al Ministro delle Politiche agricole Roma

admin – Mar, 13/10/2009 – 21:44

Un grazie di cuore a tutti i consiglieri comunali

Come ben noto il Consiglio Comunale di Veglie ha subìto una trasformazione: sono subentrati 2 consiglieri di maggioranza e 5 di minoranza, altri hanno preferito restare a casa.
La nostra democrazia ha bisogno dell’apporto di tutti per poter funzionare al meglio.
Vorrei però demolire alcuni luoghi comuni che qualche consigliere di minoranza afferma.

  1. Non è vero che il valore di una persona è proporzionale al numero di voti che riesce ad acquisire.
  2. La carica di assessore comunale assegnata a Loredana Lecciso è prevista dallo statuto comunale in quanto donna.
admin – Mer, 26/08/2009 – 18:58

Sud, se ci sei batti un altro colpo

Il partito del Sud, che ha imposto il proprio punto di vista sulla sede del forum del mediterraneo scegliendo Palermo anzichè Milano, dovrebbe nuovamente far sentire la propria voce chiedendo le dimissioni del ministro della Pubblica Istruzione e dell' Università per aver creato dei parametri ad hoc per la distribuzione del 7% del fondo Finanziamento Ordinario destinato alle Università.

E' evidente che i criteri escogitati da un ministro del Nord agevola esclusivamente le Università che hanno la sede dove la Lega è più forte.

admin – Mar, 28/07/2009 – 17:21

Un voto utile per il sud

A TUTTI GLI ELETTORI E A TUTTE LE ELETTRICI

La prossima consultazione elettorale del 6-7 Giugno 2009 ha una valenza storica perché i cittadini devono valutare se le leggi approvate nella seconda Repubblica (dal 1993 in poi) siano state un bene oppure un male per i cittadini meridionali.

admin – Sab, 23/05/2009 – 11:38

Sperpero di denaro pubblico

Ho letto su di un settimanale che le Commissioni Difesa della Camera e del Senato hanno approvato l’acquisto di 131 aerei cacciabombardieri del costo di 100 milioni di euro l' uno per un totale di 13 miliardi e cento milioni di euro.
Per caso i componenti delle Commissioni Difesa della Camera e del Senato sono impazziti?
In un periodo di crisi economica e per giunta con i costi aggiuntivi da sopportare per i terremotati dell’Abruzzo, tutte quelle urgenti risorse materiali non si sarebbero potuto risparmiare?
Ma chi dobbiamo bombardare?

admin – Mer, 13/05/2009 – 20:33

L’Italia è un paese razzista

Il razzismo in Italia è iniziato con la nascita della Lega Nord che ha seminato odio contro i Meridionali.
Anche la stampa del Nord ha le sue colpe perché ha fatto da cassa di risonanza ad un substrato culturale fatto di luoghi comuni contro i Meridionali.
Ancora oggi la Lega Nord predica l’odio contro i Meridionali ed ha imposto il suo federalismo fiscale ad un governo ormai schiavo di Bossi .
Abbiamo avuto la sfortuna di avere una classe politica dirigente divisa su tutto e che non sa difendere i legittimi interessi dell’Economia del Sud.

admin – Sab, 25/04/2009 – 14:33

I coltivatori diretti del sud sono ridotti ai minimi termini

Nel 1957 i coltivatori diretti hanno ottenuto l’iscrizione alla previdenza sociale prima degli artigiani che l’hanno ottenuta dopo 2 anni .
L’agricoltura meridionale ha fatto passi da gigante negli anni sessanta, settanta ed ottanta .
Il prodotto agricolo trovava collocamento sul mercato ma soprattutto lo Stato interveniva quando alle cantine sociali, che nel frattempo erano proliferate, veniva concessa la trasformazione del vino in alcool a prezzo remunerativo. Di conseguenza l’agricoltura ha fatto da traino a tutte le altre attività produttive.

admin – Dom, 22/03/2009 – 21:39

I parlamentari devono mangiare da una sola mamma

A parere dello scrivente occorre urgentemente che il Parlamento approvi una leggina anticasta che contenga almeno i seguenti articoli.

  1. I parlamentari non possono percepire le indennità di carica superiore a quella dei parlamentari tedeschi.
  2. I parlamentari e gli eletti degli enti locali non possono ricoprire contemporaneamente 2 cariche amministrative.
  3. I parlamentari e gli eletti degli enti locali non possono ricoprire la carica per più di 2 mandati consecutivi.
admin – Gio, 19/03/2009 – 18:09

Aliquote fiscali dal 1974 fino al 2009

La riforma fiscale approvata dal Parlamento nel 1973 durante la prima repubblica è stata trasformata in peggio durante la seconda Repubblica.
Dal 1993 al 2007 le varie riforme approvate dal Parlamento hanno un denominatore in comune: alzare le aliquote fiscali dei redditi bassi ed abbassare le aliquote fiscali dei redditi alti.
Non si salva nessuna forza politica.
La proposta del segretario del PD di aumentare di 2 punti i redditi più alti è insufficiente per rimpinguare le casse dello Stato.
Ci vuole una riforma radicale: occorre tornare alle aliquote del 1974.

admin – Dom, 15/03/2009 – 21:02

Lettera aperta a BARAK OBAMA

Signor presidente,
è la prima volta che scrivo al Presidente di un’altra nazione.
Il mondo ha bisogno di un cambiamento totale.
E’ sotto gli occhi di tutti l’incapacità dell’ ONU a prendere decisioni tempestive per la salvaguardia dei diritti umani come la vita.
Migliaia di bambini muoiono sotto le bombe senza che i responsabili abbiano il minimo rimorso per il male fatto al prossimo.
Oggi ci sono nel mondo 3 imperialismi: americano, sovietico e cinese.

admin – Lun, 19/01/2009 – 21:36

Il piano dei rifiuti costerà lacrime e sangue ai pugliesi

Ci sono 3 modi per risolvere il problema dei rifiuti :

1) la discarica controllata
2) l'inceneritore (o termovalorizzatore)
3) lo smaltitore.

Il 1° metodo è il più economico e il meno inquinante per l'ambiente se la discarica viene realizzata secondo le norme previste dalla legge e se viene gestita da imprenditori onesti che rispettano le regole non inquinando la discarica con rifiuti speciali proveniente soprattutto da aziende del Nord.

admin – Mar, 06/01/2009 – 19:19

Scoperto un giacimento petrolifero in Puglia

La Comunità Europea ha distrutto l’Agricoltura meridionale e la viticoltura in particolare .
Prima ha imposto l’estirpazione degli ibridi soltanto perché avevano una resistenza alle malattie infettive come la peronospora .
Poi , ha imposto lo zuccheraggio dei vinelli del Nord Italia , giacché si praticava nel Nord Europa; Infine, ha imposto prezzi stracciati per la distillazione del nostro vino , quando viene concessa .
Per concludere , i contadini del Salento stanno abbandonando i vigneti perché poco remunerativi e le nostre Cantine sociali sono piene di debiti .

admin – Sab, 05/07/2008 – 18:21