Benvenuto nel mio blog personale

Spero che i miei articoli siano di vostro gradimento.

Pietro Calcagnile

admin – Sab, 05/07/2008 – 16:09

Comunicato del Comitato Tutela Ambiente Salentino

Il Comitato Tutela Ambiente Salentino, con sede a Veglie, costituitosi per tutelare ambiente, paesaggio, salute, storia e cultura della nostra terra, incentivando la partecipazione popolare nella pianificazione dello sviluppo e del progresso di comunità e territorio, ha presentato, il 24 aprile scorso, le osservazioni alla procedura di VIA relativa al progetto per la realizzazione di un impianto eolico che prevede 14 aerogeneratori di complessivi 300 m d’altezza, da parte della Società Enel Green Power Italia, senza trascurare, però, altri dodici progetti di diverse società proponenti, localizzati tutti nel Nord Salento (per un totale di 146 turbine eoliche) e che, viste nell’insieme, costituiranno un hub energetico che si sommerà alla già soverchiante produzione energetica pugli

admin – Ven, 30/04/2021 – 17:46

Riorganizzare il numero delle sedi vaccinali della regione Puglia

Al Presidente del Consiglio dei Ministri Mario Draghi
Al Ministro della salute Roberto Speranza
Al Commissario straordinario per l’emergenza Covid-19 generale Francesco Paolo Figliuolo
Al presidente della Regione Puglia Michele Emiliano
All’Assessore alla salute della regione Puglia Pier Luigi Lopalco
Alla direzione della Asl Lecce
Al dott. Pulli del distretto sanitario di Campi Salentina
Al responsabile regionale della protezione civile – Mario Lerario
Al sig. sindaco del Comune di Veglie

OGGETTO: Riorganizzare il numero delle sedi vaccinali della regione Puglia

admin – Sab, 24/04/2021 – 14:53

Ai Comuni non spettano compensazioni per gli impianti eolici installati sui propri territori

Il Consiglio comunale del Comune di Veglie approvò all’unanimità, con deliberazione n. 18 del 27-3-2007, la manifestazione di volontà circa la realizzazione sul territorio comunale di un impianto per la produzione di energia eolica.
Nella suddetta deliberazione si faceva riferimento al decreto legislativo n. 387 del 29-12-2003 che all’articolo 12 comma 6 non prevedeva compensazioni a favore di regioni e province; quindi per esclusione ai Comuni spettavano compensazioni.
Inoltre, alla data della suddetta deliberazione risultarono presentate 4 offerte da parte di società anche straniere che offrivano compensazioni al Comune di Veglie al fine di realizzare impianti eolici sul territorio vegliese.
Però il legislatore aveva emanato anche la legge 239/2004.

admin – Ven, 19/03/2021 – 23:42

Maurizio Nocera presenta Papa Cagliazzu 2.0 (Lecce, 22.02.21)

Maurizio Nocera presenta Papa Cagliazzu 2.0 (Lecce, 22.02.21)

Link youtube

admin – Gio, 25/02/2021 – 10:01

Applicazione Ordinanza n. 5/2021 dell’Amministrazione Provinciale di Lecce sulla strada provinciale n. 217 località Chiusurelle

Al sig. Prefetto della Provincia di Lecce
Al Presidente della Regione Puglia
All’Assessore all’Ambiente della Regione Puglia
Al Presidente dell’Amministrazione Provinciale di Lecce
All’Amministrazione Provinciale di Lecce –Servizio viabilità ed espropri
All’Amministrazione provinciale di Lecce – Ufficio Polizia provinciale
Al sig. Sindaco del Comune di Porto Cesareo
All’Ente Gestore della Riserva naturale regionale "Palude del Conte e duna costiera-Porto Cesareo" presso Comune di Porto Cesareo
Al Responsabile dell’Ufficio Parco nella gestione della riserva naturale "Palude del Conte e duna costiera-Porto Cesareo" presso Comune di Porto Cesareo

admin – Mar, 23/02/2021 – 16:55

Recensione del libro "Papa Cagliazzu 2.0" di Giovanni D’Elia

E’ stata una bella idea quella dello scrittore vegliese di risuscitare la figura immaginaria del prete di campagna che riusciva a risolvere qualsiasi problema.
Papa Cagliazzo è un personaggio del passato che nasce da una cultura contadina che prendeva in giro le personalità più in vista del paese tra cui il prete di campagna. In questo modo il popolo salentino diventa un novello Omero, facendo diventare Papa Cagliazzo un personaggio famoso come se fosse Achille oppure Ulisse.
Che cosa raccontava il contadino ai suoi figli vicino al camino d’inverno oppure seduti vicini all’uscio di casa nei mesi estivi?

admin – Lun, 08/02/2021 – 20:29

L'olio d'oliva salva l'ulivo

VIDEO: Apri il link

admin – Lun, 08/02/2021 – 14:28

Basta la maggioranza relativa per governare l’Italia

Basta la maggioranza relativa per governare l’Italia

L’art. 94 della Costituzione italiana stabilisce che il Governo della Repubblica debba avere la fiducia delle 2 Camere del Parlamento per poter governare.
Non specifica nel dettaglio se la maggioranza debba essere assoluta oppure relativa.
Nel passato ci sono stati ben 12 governi che hanno governato con la maggioranza relativa in una Camera oppure in ambedue.
1958 Governo Fanfani 2 Camera 295 Senato 128
1962 Governo Fanfani 4 Camera 295 Senato 122
1963 Governo Leone 1 Camera 255 Senato 133
1968 Governo Leone 2 Camera 263 Senato 138
1972 Governo Andreotti 2 Camera 258 Senato 136
1976 Governo Moro 5 Camera 278 Senato 141
1979 Governo Cossiga 1 Camera 287 Senato 153
1993 Governo Ciampi Camera 309

admin – Mar, 19/01/2021 – 21:39

Aggiornare le linee guida regionali approvate con Deliberazione della Giunta Regionale n. 1786 del 7-10-2019

Al Presidente della Repubblica
Al Presidente del Consiglio dei Ministri
Al Ministro della Pubblica Istruzione
Al Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti
Al Ministro della Salute
Al Presidente della Regione Puglia
Al Presidente del Consiglio regionale
Al vice Presidente del Consiglio regionale
All’Assessore alla Salute della Regione Puglia
All’Assessore alla Pubblica Istruzione della Regione Puglia

OGGETTO: Aggiornare le linee guida regionali approvate con Deliberazione della Giunta Regionale n. 1786 del 7-10-2019 valide per il biennio 2019/20 e 2020/21 riguardate il Piano regionale di dimensionamento scolastico e programmazione dell’offerta formativa.

admin – Lun, 28/12/2020 – 20:58

Quesito - recovery fund - bretelle di collegamento nel Comune di Porto Cesareo - deliberazione n.12 del Consiglio dell’Union 3

Al Presidente della Regione Puglia
Al Sig. Prefetto della Provincia di Lecce
Al Presidente dell’Amministrazione Provinciale di Lecce
Al Sindaco del Comune di Porto Cesareo
Al Sindaco del Comune di Veglie
Al Sindaco del Comune di Copertino
Al Sindaco del Comune di Carmiano
Al Sindaco del Comune di Leverano
Al Sindaco del Comune di Monteroni di Lecce
Al Sindaco del Comune di Arnesano
Al Sindaco del Comune di Lequile
A tutti i consiglieri dell’Union 3
Al Sindaco del Comune di Novoli
Al Sindaco del Comune di Campi Salentina
Al Sindaco del Comune di Guagnano
Al Sindaco del Comune di San Pancrazio Salentino
Al Sindaco del Comune di Mesagne
Al Sindaco del Comune di Sandonaci

admin – Dom, 20/12/2020 – 21:26

L’isola di Pasqua e l’Idrogeno dell’acqua utilizzabile come carburante

Al Presidente della Repubblica
Al Presidente del Consiglio dei Ministri
Al Presidente dell’ENEL Michele Crisostomo
Al Presidente dell’ENI Emma Marcegaglia
All’Amministratore delegato dell’ENEL Francesco Starace
All’Amministratore delegato dell’ENI Claudio Descalzi
Al Consiglio di Amministrazione dell’ENEL
Al Consiglio di amministrazione dell’ENI

OGGETTO: L’isola di Pasqua e l’Idrogeno dell’acqua utilizzabile come carburante

Gli abitanti dell’isola di Pasqua, isola dell’oceano Pacifico, commisero un errore fatale perché credevano che gli alberi presenti nell’isola fossero infiniti e perciò decisero di utilizzarli per riscaldarsi; alla fine si accorsero che non c’erano più alberi per costruire le navi per pescare. E così morirono di fame.

admin – Ven, 04/12/2020 – 15:42

Come distribuire i fondi assegnati all’Italia dall’Europa

Al Presidente della Repubblica
Al Presidente del Consiglio dei Ministri
Al Ministro per il Sud
Al Presidente della Regione Puglia
Al Presidente della Regione Campania
Al Presidente della Regione Calabria
Al Presidente della Regione Basilicata
Al Presidente della Regione Molise
Al Presidente della Regione Abruzzo

OGGETTO: Come distribuire i fondi assegnati all’Italia dall’Europa

La Comunità Europea ha assegnato all’Italia 209 miliardi di euro per affrontare il periodo post Covid prendendo in considerazione tre parametri: il Pil (prodotto interno lordo), il numero dei disoccupati, la densità abitativa.
Ora, il paese sta discutendo sulla percentuale di tale somma che spetterebbe  al Sud.

admin – Mer, 25/11/2020 – 19:44